29 aprile 2016 / 08:57 / un anno fa

Brennero, ministro Germania: questione è nelle mani di Italia

POTSDAM, Germania (Reuters) - La questione del Brennero, la località di confine tra Austria e Italia dove Vienna ha annunciato un aumento dei controlli e la costruzione di una recinzione, è principalmente nelle mani del governo italiano, ha detto oggi il ministro dell‘Interno tedesco Thomas de Maiziere.

Un cartello ferroviario al Brennero, al confine tra Italia e Austria. REUTERS/ Dominic Ebenbichler

De Maiziere, parlando nel corso di una conferenza stampa a Potsdam, a cui partecipava anche il suo omologo austriaco Wolfgang Sobotka, ha espresso preoccupazione per l‘aumento di arrivi di migranti dalla Libia sulle coste italiane.

“È chiaro che la rotta dei Balcani è una cosa del passato e che non sarà più una zona dove le persone vengano spinte verso la Germania e l‘Austria e il centro dell‘Europa”, ha detto il ministro tedesco, dopo l‘accordo tra Ue e Turchia per controllare i flussi di migranti e rifugiati diretti verso le isole della Grecia.

“Ora la questione è quella delle rotte alternative, e siamo naturalmente preoccupati che ci sia un nuovo aumento di rifugiati che arrivano attraverso la Libia e l‘Italia”.

De Maiziere ha detto che quello che sta accadendo al Brennero, al centro di un braccio di ferro, per ora solo dialettico, tra Austria e Italia dipende principalmente dal governo italiano. Intendendo che alla prova c‘è la capacità di Roma di arrestare i flussi di migranti diretti verso i confini con gli altri paesi Ue e di registrare i rifugiati.

Più esplicito Steffen Seibert, portavoce del governo di Berlino: “Ciascuno adempia ai suoi obblighi. Nel caso specifico [del Brennero] l‘Italia deve adempiere ai suoi obblighi, registrando i migranti e garantendo loro sistemazioni adeguate”.

“Per noi è necessario chiarire che l‘Italia adempia agli accordi internazionali e aumentare i controlli sui confini interni”, ha aggiunto l‘austriaco Sobotka, che ieri era a Roma.

Ieri, il ministro dell‘Interno italiano, Angelino Alfano, al termine di un incontro con Sobotka a Roma, ha aperto alla possibilità di trattenere in specifici centri i migranti irregolari, in attesa del rimpatrio.

(Reuters TV)

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below