28 aprile 2016 / 09:23 / tra 2 anni

Estremismo islamico, Alfano: arrestati valutavano attacchi in Italia

ROMA (Reuters) - Le persone arrestate stamani nell‘ambito di un‘indagine sull‘estremismo islamico avevano intenzione di compiere attentati in Italia. Lo ha detto il ministro dell‘Interno Angelino Alfano.

Il ministro dell'Interno Angelino Alfano. REUTERS/Remo Casilli

“Si è trattato di arresti molto importanti perché si tratta di soggetti che avevano anche intenzioni molto brutte nel nostro Paese”, ha detto Alfano nel corso di un collegamento telefonico con Mattino Cinque.

Il titolare del Viminale ha spiegato che gli arrestati “sono stati indotti a valutare l‘ipotesi di compiere anche in Italia attentati, atti violenti”.

Questa mattina polizia e carabinieri hanno eseguito tra Lombardia e Piemonte l‘arresto di sei presunti estremisti islamici nell‘ambito di un‘inchiesta della procura di Milano su aspiranti combattenti per Stato islamico.

“Siamo stati nelle condizioni di comprendere i collegamenti con la Siria”, ha aggiunto Alfano, commentando il fatto che tra i destinatari dell‘ordinanza di custodia cautelare in carcere ci sia una coppia residente in provincia di Lecco, a cui avrebbe dovuto unirsi un giovane marocchino residente in provincia di Varese, intenzionata a raggiungere il teatro di conflitto siro-iracheno per unirsi alle milizie di Is

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below