19 aprile 2016 / 12:22 / un anno fa

Riforma costituzionale, M5s consegna firme in Cassazione per referendum

Il leader del Movimento 5 stelle Beppe Grillo. REUTERS/Remo Casilli

ROMA (Reuters) - Il Movimento Cinque Stelle ha annunciato oggi di aver consegnato alla Corte di Cassazione le firme di parlamentari necessarie a promuovere il referendum confermativo sulla riforma costituzionale approvata nei giorni scorsi.

“(Il premier Matteo) Renzi e i suoi possono stare comodi, non c‘è bisogno che si sforzino a raccogliere firme per il referendum confermativo, ci abbiamo già pensato noi: grazie all‘iniziativa del M5S si sono raggiunte le sottoscrizioni necessarie”, dice un comunicato dell‘M5s.

Il referendum costituzionale - che non ha quorum, a differenza di quello abrogativo - può essere promosso su richiesta di un quinto dei membri dei una Camera, di cinque consigli regionali o di 500.000 elettori.

La riforma costituzionale, fortemente voluta da Renzi e dal suo governo, riduce i poteri del Senato, trasformandolo in un‘assemblea di 100 componenti non eletti direttamente che non vota più la fiducia al governo; abolisce definitivamente le Province ed elimina il Cnel, oltre a togliere alcune competenze alle Regioni.

Il M5s, come gli altri partiti di opposizione, è contrario alla legge costituzionale perché, dice la nota, “con questa riforma, combinata con la riforma elettorale, si sta consegnando tutto il potere in capo a una persona”.

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below