1 aprile 2016 / 16:26 / 2 anni fa

Crack da 300 milioni, Danilo Coppola condannato a 9 anni in primo grado

ROMA (Reuters) - L‘immobiliarista Danilo Coppola è stato condannato in primo grado a 9 anni di reclusione per il crack da 300 milioni di alcune società del suo gruppo.

I giudici della decima sezione penale di Roma hanno inflitto all‘imprenditore anche l‘interdizione perpetua dai pubblici uffici.

Il pubblico ministero Paolo Ielo aveva chiesto 13 anni e sei mesi. Gli illeciti sarebbero stati commessi tra il 2007 e il 2009.

Coppola è noto soprattutto per la scalata assieme ad altri investimenti alla Banca nazionale del lavoro, tra 2004 e 2005.

Al momento non è stato possibile contattare l‘avvocato di Coppola per un commento.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below