1 aprile 2016 / 09:07 / tra 2 anni

Inchiesta Potenza, fra indagati anche dirigente Total

Il logo della Total sull'edificio sede della società a Parigi. REUTERS/Jacky Naegelen

BARI (Reuters) - Il responsabile dell‘ufficio di rappresentanza della Total a Potenza, Giuseppe Cobianchi, è fra gli indagati dell‘inchiesta della procura lucana sulle attività estrattive in Basilicata che ha condotto ieri alle dimissioni del ministro dello Sviluppo economico Federica Guidi.

Lo si evince dall‘ordinanza di arresto di uno degli indagati, che Reuters ha potuto leggere, nella quale nei confronti di Cobianchi si ipotizza lo stesso reato, traffico di influenze illecite, contestato all‘imprenditore Gianluca Gemelli, il compagno del‘ex ministro Guidi, accusato di aver utilizzato la sua relazione sentimentale per favorire le sue attività con Total.

Il gruppo petrolifero francese non ha rilasciato dichiarazioni, mentre non è stato possibile al momemto contattare Cobianchi per un suo commento.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below