18 marzo 2016 / 08:03 / tra 2 anni

Bpm-Banco Popolare, Bce chiede piano pluriennale e bozza statuto entro 1 mese

Il logo di Banca Popolare di Milano (Bpm). REUTERS/Alessandro Garofalo

(Reuters) - Banca Popolare di Milano su richiesta di Consob, rende noto che nel contesto di interlocuzioni preliminari con Bce in merito a una potenziale operazione di aggregazione con Banco Popolare, in data 16 marzo ha ricevuto da Bce una comunicazione avente ad oggetto la potenziale operazione.

La Bce ha evidenziato che la banca post-fusione dovrebbe avere subito una forte posizione su capitale e asset quality anche con appropriate “capital action”.

La Bce dice che con una fusione non potrà essere previsto il rilascio di nuove licenze bancarie a soggetti diversi.

La Bce ha richiesto di trasmettere entro un mese il piano industriale pluriennale e la bozza di statuto della società post-fusione.

La Bce chiede “governance chiara ed efficiente”.

Il Consiglio di gestione Bpm e Cda Banco Popolare saranno convocati quanto prima e comunque non oltre il 22 marzo.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

Redazione Milano

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below