16 marzo 2016 / 16:43 / 2 anni fa

Bruxelles, rilasciati i due arrestati dopo sparatoria ieri

BRUXELLES (Reuters) - Le due persone arrestate dopo la sparatoria avvenuta ieri nel corso di un raid in una casa a Bruxelles, nell‘ambito delle indagini sugli attentati di Parigi condotti da militanti islamici, sono state rilasciate senza essere incriminate.

Lo ha comunicato la procura, lasciando capire che la caccia ai sospetti coinvolti nello scontro a fuoco di ieri prosegue.

“La persona che era stata arrestata nell‘ospedale di Halle e un‘altra persona che era stata fermata per essere interrogata dopo una perquisizione domiciliare (...) sono state rilasciate dal giudice. Non sono state incriminate”, ha riferito l‘ufficio della procura federale in una nota.

In precedenza le autorità belghe avevano identificato l‘uomo armato ucciso nel raid di ieri come un algerino di 35 anni, e sul posto era stata rinvenuta una bandiera dello Stato Islamico.

Intanto, il premier belga Charles Michel ha convocato i capi della sicurezza e dell‘intelligence per un vertice di emergenza.

Michel ha detto oggi ai microfoni di radio Rtl che la polizia ha in programma ulteriori operazioni nelle prossime ore e nei prossimi giorni.

“La minaccia rimane”, ha detto il premier, aggiungedo che il Belgio rivedrà il livello di allerta e valuterà nuove misure oggi stesso.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below