11 marzo 2016 / 09:03 / tra 2 anni

Corea del Nord lancia missili in mare in risposta a esercitazioni militari

SEUL (Reuters) - La Corea del Nord ha lanciato due missili balistici di corto raggio nel mare, sfidando le risoluzioni della Consiglio di sicurezza dell‘Onu, in risposta alle esercitazioni militari congiunte Corea del Sud-Stati Uniti nell‘area.

La Corea del Nord ha anche annunciato di avere stracciato tutti gli accordi di scambi commerciali con il Sud e avrebbe neutralizzato tutti gli asset lasciati dai sud coreani nel proprio territorio.

La Corea del Nord ha un vasto arsenale di missili a corto raggio e sta sviluppando missili a lungo raggio e intercontinentali. I missili lanciati oggi hanno volato per circa 500 km nel mare, sulla costa a est della città di Wonsan e probabilmente fanno parte della serie di scud sovietici, secondo quanto ha dichiarato il ministro della Difesa sudcoreano.

Il segretario generale dell‘Onu, Ban Ki-moon ha chiesto a Pyongyang di “porre termine ad atti destabilizzanti”, ha detto il suo portavoce, aggiungendo che Ban resta “molto preoccupato” per la situazione nella penisola coreana.

Circa 17.000 addetti militari Usa stanno partecipando insieme a 300.000 truppe sud coreane in quello che il ministro della Difesa della Corea del Sud ha definito la più grande esercitazione militare mai realizzata.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below