9 marzo 2016 / 18:08 / 2 anni fa

Mutui, sì della Camera: casa alla banca dopo 18 rate non pagate

ROMA (Reuters) - La banca potrà acquisire e vendere la casa data a garanzia del mutuo dopo almeno 18 rate non pagate.

Lo prevede il parere al decreto legislativo sui contratti di credito ai consumatori approvato dalla commissione Finanze della Camera.

Il testo depositato dall‘esecutivo sanciva la possibilità di esproprio dopo 7 rate inevase e ha scatenato per questo l‘opposizione del Movimento 5 stelle.

La commissione Finanze di Palazzo Madama voterà un analogo parere in giornata, poi il decreto tornerà in consiglio dei ministri per recepire le indicazioni del Parlamento.

Intervenendo in aula, il ministro dell‘Economia Pier Carlo Padoan ha detto che il decreto introduce un “ragionevole grado di tolleranza prima di dare avvio a procedure di esecuzione della garanzia in caso di inadempimento del debitore”.

Il parere dei deputati impegna le banche anche “a valorizzare l‘immobile al miglior prezzo di realizzo possibile, indipendentemente dall‘ammontare del debito residuo”.

Viene inoltre sancito che il trasferimento della casa alla banca “comporta l‘estinzione totale del debito, anche nel caso in cui il valore dell‘immobile sia inferiore al debito residuo”.

Viceversa, la banca è obbligata a restituire al consumatore l‘eventuale eccedenza rispetto al debito.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below