9 marzo 2016 / 17:43 / 2 anni fa

Libia, Pinotti a Copasir: non presenti forze speciali italiane al momento

ROMA (Reuters) - In Libia al momento non sono presenti forze speciali italiane. È quanto emerso oggi dall‘audizione del ministro della Difesa Roberta Pinotti davanti al Comitato parlamentare di controllo per la sicurezza della Repubblica.

Del fumo si alza dalle aree al centro di scontri tra fazioni avversarie a Bengasi. REUTERS/Esam Omran Al-Fetori

Allo stato “non ci sono nostre forze speciali in Libia”, hanno detto ai giornalisti al termine dell‘audizione i membri del Copasir Ciccio Ferrara (Si-Sel) e Rosa Calipari (Pd).

“Il problema della sicurezza in Libia è un problema di sicurezza per l‘Italia”, ha spiegato Calipari, aggiungendo che “la stabilizzazione e la non tripartizione della Libia è un fermo interesse dell‘Italia”.

L‘invio nel Paese nordafricano di forze speciali italiane a stretto giro, fa comunque notare una fonte del Comitato, è da mettere in conto dato che sono già presenti quelle inglesi, francesi e statunitensi.

Eventuali interventi delle nostre forze speciali, viene precisato, saranno sotto la diretta responsabilità politica del presidente del Consiglio, “su richiesta dell‘intelligence, in situazioni particolari, per un mirato e specifico obiettivo”.

Nel corso dell‘audizione Pinotti ha ribadito che un intervento militare italiano sarà possibile solo in caso di richiesta da parte di un‘autorità governativa libica.

(Antonella Cinelli)

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below