9 marzo 2016 / 14:21 / 2 anni fa

Campobasso, fermato rifugiato in centro accoglienza, istigava ad attentati

ROMA (Reuters) - Un richiedente asilo somalo è stato sottoposto a fermo stamani dalla polizia di Campobasso con l‘accusa di avere istigato altri ospiti di un centro di accoglienza a commettere azioni terroristiche anche a Roma, come si legge in una nota.

Secondo la Procura di Campobasso che ha emesso l‘ordinanza, l‘uomo avrebbe istigato gli ospiti del Centro di accoglienza rifugiati e richiedenti asilo ‘Happy family’ di Campomarino a commettere “azioni violente, da realizzare nell‘ambito della ‘Jihad’ islamica, al punto da ottenere seguito da alcuni ed altamente allarmare altri correligionari”.

L‘uomo avrebbe sfruttato la posizione di imam della locale comunità islamica per convincere i correligionari, con cui visionava “immagini e filmati cruenti di azioni riferibili alle organizzazioni islamiche estremiste e riferendo... l‘intenzione, una volta ottenuto il ‘passaporto’ (cioè la concessione dell‘asilo politico in Italia) di recarsi in Siria a combattere”.

“Esaltava inoltre gli attentati terroristici di Parigi, ed il martirio suicidiario, indicando come bersaglio la stazione ferroviaria di Roma”, prosegue la nota.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below