4 marzo 2016 / 09:14 / tra 2 anni

Libia, liberati i due ostaggi italiani, stanno bene

Libia, del fumo si alza da un'area dove sono in corso scontri tra fazioni rivali, a Bengasi. REUTERS/Esam Omran Al-Fetori

ROMA/TRIPOLI (Reuters) - Sono stati liberati e stanno bene i due ostaggi italiani in Libia, conferma la Farnesina, precisando che attualmente sono sotto la tutela del Consiglio militare di Sabrata.

In una nota la Farnesina conferma che “Filippo Calcagno e Gino Pollicardo, tecnici della ditta Bonatti, non sono più nelle mani dei loro rapitori, si trovano ora sotto la tutela del Consiglio militare di Sabrata e sono in buona salute”.

Dalla Libia il portavoce delle forze di sicurezza di Sabrata, Sabri Kshada, ha spiegato che Calcagno e Pollicardo sono stati liberati in “un raid dei combattenti locali contro uno dei nascondigli di Stato islamico” nella città libica, nell‘Ovest del Paese.

Kshada ha aggiunto che i corpi degli altri due italiani uccisi a Sabrata, Fausto Piano e Salvatore Failla, dovrebbero essere trasferiti a Tripoli questa sera per poi essere riportati in Italia.

I quattro dipendenti della società di costruzioni Bonatti erano stati rapiti nel luglio 2015.

(Ahmed Elumami e Antonella Cinelli)

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below