4 marzo 2016 / 09:14 / 2 anni fa

Libia, liberati i due ostaggi italiani, stanno bene

ROMA/TRIPOLI (Reuters) - Sono stati liberati e stanno bene i due ostaggi italiani in Libia, conferma la Farnesina, precisando che attualmente sono sotto la tutela del Consiglio militare di Sabrata.

Libia, del fumo si alza da un'area dove sono in corso scontri tra fazioni rivali, a Bengasi. REUTERS/Esam Omran Al-Fetori

In una nota la Farnesina conferma che “Filippo Calcagno e Gino Pollicardo, tecnici della ditta Bonatti, non sono più nelle mani dei loro rapitori, si trovano ora sotto la tutela del Consiglio militare di Sabrata e sono in buona salute”.

Dalla Libia il portavoce delle forze di sicurezza di Sabrata, Sabri Kshada, ha spiegato che Calcagno e Pollicardo sono stati liberati in “un raid dei combattenti locali contro uno dei nascondigli di Stato islamico” nella città libica, nell‘Ovest del Paese.

Kshada ha aggiunto che i corpi degli altri due italiani uccisi a Sabrata, Fausto Piano e Salvatore Failla, dovrebbero essere trasferiti a Tripoli questa sera per poi essere riportati in Italia.

I quattro dipendenti della società di costruzioni Bonatti erano stati rapiti nel luglio 2015.

(Ahmed Elumami e Antonella Cinelli)

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below