24 febbraio 2016 / 11:55 / 2 anni fa

Regeni, Egitto: morte per atto criminale o vendetta

IL CAIRO (Reuters) - Il ministro degli Interni egiziano ha detto oggi che le indagini sulla morte di Giulio Regeni, lo studente italiano il cui cadavere è stato ritrovato con segni di sevizie in un fosso al Cairo, indicano che la morte potrebbe essere stata causata da molteplici cause, incluso un atto criminale o una vendetta.

“Le indagini conducono a varie possibilità incluso l‘atto criminale o una vendetta per motivi personali, visto che l‘italiano intratteneva molti rapporti con le persone vicino alle quali viveva e studiava”, scrive il ministro in una nota riportata dall‘agenzia di stampa statale Mena.

Il comunicato non parla della possibilità che forze di sicurezza egiziane siano state coinvolte nella morte di Regeni, come scritto da molti media internazionali, sia italiani che egiziani.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below