18 febbraio 2016 / 08:30 / 2 anni fa

Turchia, attentato a Sud-est uccide 7, Ypg dietro strage Ankara di ieri

ISTANBUL (Reuters) - Una bomba fatta detonare a distanza ha provocato la morte di sette membri della sicurezza turca che viaggiavano in autostrada su un veicolo blindato nel Sudest del Paese questa mattina, riferiscono fonti della sicurezza.

Soccorritori sul luogo dell'attentato di ieri ad Ankar. REUTERS/Umit Bektas

Le sette vittime vanno ad aggiungersi alle 28 persone che ieri hanno perso la vita in un attentato, ad Ankara, condotto da un membro della milizia curdo-siriana Ypg, che lavora con i ribelli del Pkk, ha detto oggi il primo ministro Ahmet Davutoglu.

In un discorso in diretta tv, Davutoglu ha detto che l‘autobomba di ieri dimostra che l‘Ypg curdo-siriano è un‘organizzazione terroristica e che la Turchia si attende collaborazione dagli alleati contro il gruppo.

Washington, che ha dichiarato che l‘Ypg non è un gruppo terroristico, sostiene i ribelli nella lotta contro Stato islamico in Siria.

“Alla luce delle informazioni raccolte, emerge con chiarezza che l‘attacco è stato condotto da membri di un‘organizzazione terroristica all‘interno della Turchia con un membro dell‘Ypg entrato dalla Siria”, ha spiegato Davutoglu, precisando che nove persone sono state arrestate dopo l‘attentato.

Il primo ministro turco ha aggiunto che Ankara continuerà a bombardare le posizioni della milizia Ypg.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below