15 febbraio 2016 / 10:50 / tra 2 anni

Siria, Mogherini: nessuna 'Guerra fredda', rispettare tregua

BRUXELLES (Reuters) - La responsabile della Politica estera Ue, Federica Mogherini, non vede segnali di una nuova Guerra fredda con la Russia, dopo che il premier russo ha parlato di una crescente tensione tra Mosca e l‘Occidente.

Federica Mogherini, alto rappresentante Ue per la politica estera. REUTERS/Toby Melville

“Non ho visto un clima da Guerra fredda in questi ultimi giorni”, ha detto Mogherini prima di un vertice con i ministri degli Esteri Ue a Bruxelles, alla richiesta di un commento sulle dichiarazioni del primo ministro russo Dmitry Medvedev.

Nel fine settimana a Monaco il premier russo ha detto che Mosca e l‘Occidente “sono finiti in una nuova Guerra fredda”. Il suo commento è arrivato dopo che le potenze coinvolte nella crisi siriana hanno concordato la “cessazione delle ostilità” che consentirebbe la consegna di aiuti umanitari.

Mogherini ha inoltre chiesto a tutte le parti coinvolte a rispettare gli impegni. Ma intanto prosegue intorno ad Aleppo, la maggiore città del Paese, un‘offensiva delle truppe governative siriane e dei loro alleati sostenuta dalla Russia.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below