12 febbraio 2016 / 08:44 / 2 anni fa

Banche, Renzi: troppi piccoli banchieri, ora serve consolidare

ROMA (Reuters) - L‘Italia deve consolidare il sistema bancario, che è popolato di troppi piccoli banchieri, ha detto il presidente del Consiglio Matteo Renzi.

Il presidente del Consiglio Matteo Renzi lo scorso 21 gennaio. REUTERS/Remo Casilli

“Noi dobbiamo fare le riforme, tagliare gli sprechi, dobbiamo consolidare il nostro sistema bancario. In Italia troppi hanno giocato a fare il piccolo banchiere, troppe banche ci sono state in Italia negli ultimi 20 anni”, ha detto Renzi intervenendo alla trasmissione Radio Anch‘io.

“Troppe persone che hanno fatto i banchieri. Bisogna andare a ridurre questo sistema, consolidarlo e contemporaneamente rilanciarlo”, ha detto.

Dopo la riforma del settore delle banche popolari, il governo ha varato la riforma del credito cooperativo che però è stata criticata dalla Federcasse, associazione del settore, che paventa il rischio di una frammentazione e dell‘impoverimento dell‘assetto cooperativo.

La critica venuta da Federcasse riguarda la possibilità offerta dal decreto per le Bcc più grandi, con almeno 200 milioni di riserve, di uscire dal sistema e trasformarsi in Spa pagando il 20% di imposta straordinaria.

“Se qualche Bcc di quelle grandi se ne vuole andare e trasformarsi in Spa, cioè se non ritiene più valido il modello del credito cooperativo, ce ne sono 20 che sono sopra la sogla di cui stiamo parlando e ce n‘è una anche in Toscana”, ha detto Renzi.

“Io lo considero un rischio, io se fossi un presidente di Bcc non lo farei, ma se è solida ed è in condizioni di dare una mano al sistema, perché devo impedirlo? Non posso, ma abbiamo messo un paletto. Chi lo vuole fare deve pagare il 20% delle proprie riserve”, ha detto.

Il processo di consolidamento bancario, a lungo invocato, non ha ancora prodotto alcuna operazione di aggregazione.

Banca Pop Milano e Banco Popolare stanno mettendo a punto gli ultimi dettagli sul progetto di integrazione presentato il 10 febbario dai vertici dei due istituti a Banca d‘Italia e Bce in due incontri a Roma e Francoforte.

I consigli non sono stati ancora convocati e difficilmente si potrà procedere ad un annuncio di trattative formali già in questo weekend.

(Stefano Bernabei)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italianoLe top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below