5 febbraio 2016 / 17:48 / tra 2 anni

Ilva, Riva fanno ricorso al Tar contro vendita azienda

ROMA (Reuters) - La famiglia Riva, attraverso la società in liquidazione Riva Fire, ha presentato un ricorso al Tar del Lazio contro il governo per il decreto che autorizza la cessione dello stabilimento siderurgico Ilva e delle società del gruppo.

Lo stabilimento di Ilva a Taranto, in una foto dell'agosto 2012. REUTERS/Yara Nardi

In un documento dello scorso 1 febbraio, che Reuters ha ottenuto oggi, si chiede al Tar di annullare il provvedimento e di sollevare la questione di legittimità costituzionale davanti alla Consulta, citando in particolare gli articoli della Costituzione sulla libertà d‘impresa e sulla responsabilità degli amministratori.

La famiglia chiede anche di bloccare il bando, che scade la settimana prossima, per raccogliere le manifestazioni di interesse per l‘acquisto o il noleggio gli impianti di Ilva, la più grande azienda siderurgica italiana.

Nel ricorso, si contesta la “totale e illegittima estromissione dei titolari e azionisti dell‘impresa dal procedimento di ammissione all‘amministrazione straordinaria”, avvenuto all‘inizio del 2015.

La famiglia Riva controlla formalmente il 90% di Ilva, mentre il restante 10% è della famiglia Amenduni.

I ricorrenti contestano anche che i tre commissari straordinari di Ilva (l‘ex ministro Piero Gnudi, l‘avvocato Corrado Carrubba e il professor Enrico Laghi) abbiano i “requisiti necessari” per la nomina. In particolare perché Gnudi e Laghi, dice il documento, dirigevano già Ilva prima dell‘amministrazione straordinaria, come commissario e sub-commissario straordinario dal 2014.

Inoltre, sostiene la famiglia Riva, i commissari non avrebbero alcun potere di vendere o affittare i complessi aziendali dell‘Ilva “in assenza di previa adeguata istruttoria”.

Lo scorso 27 gennaio Il Parlamento ha convertito in legge il decreto che consente a Ilva di contrarre debiti per 1,1 miliardi da investire nella bonifica ambientale e dà il via alla vendita o all‘affitto degli impianti di Ilva.

A gennaio i commissari di Ilva avevano avviato una causa civile presso il tribunale di Milano contro la famiglia Riva, ottenere 2 miliardi di euro che a loro giudizio sarebbero stati sottratti alle casse del più grande gruppo siderurgico italiano.

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below