1 febbraio 2016 / 15:11 / 2 anni fa

Banche, Ue non pensa a modifica direttiva su bail-in

BRUXELLES (Reuters) - L‘Europa non ha in progetto nessuna modifica alla direttiva sul cosiddetto ‘bail-in’ delle banche che mette in capo ad azionisti e creditori il salvataggio degli istituti in crisi.

Bandiere europee di fronte alla sede della Commissione Europea a Bruxelles, il 17 nove,mbre 2015. REUTERS/Yves Herman

Lo ha riferito una portavoce della Commissione europea ribadendo la posizione dell‘esecutivo comunitario.

“Non ci sono piani di modifica. La direttiva per la risoluzione e il risanamento delle crisi bancarie (Brrd) è stata adottata nel 2014 con il consenso della stragrande maggioranza del Parlamento europeo e l‘unanimità degli Stati membri. E’ stato chiaro per un anno e mezzo che il bail-in spetterà ai creditori per proteggere i contribuenti”, ha riferito la portavoce.

Sabato scorso, il governatore di Bankitalia Ignazio Visco ha detto al convegno Assiom Forex che il bail-in è stato introdotto dall‘Unione Europea senza adeguata attenzione alla fase di transizione e va considerata attentamente la possibilità di avviarne la revisione, come previsto, entro giugno 2018.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below