26 gennaio 2016 / 21:29 / 2 anni fa

Banche, accordo tra Italia e Ue su cartolarizzazione sofferenze

BRUXELLES (Reuters) - Dopo quasi un anno di negoziati, Italia e Commissione europea hanno raggiunto l‘intesa sulla gestione delle sofferenze bancarie.

Il ministro dell'Economia Pier Carlo Padoan e la commissaria europea all'antitrust Margrethe Vestager. REUTERS/HO/Commissione Ue

Da febbraio dello scorso anno Roma ha presentato varie proposte a Bruxelles per aiutare gli istituti di credito a ripulire i loro bilanci, ma Bruxelles le aveva finora sempre respinte perché lesive della concorrenza.

La mancanza di una soluzione è stata uno dei principali motivi alla base delle perdite subite da alcune banche italiane questa settimana in Borsa, a partire da Banca Mps.

A novembre le sofferenze lorde hanno nuovamente superato quota 200 miliardi. Le sofferenze nette, tenuto conto cioè degli accantonamenti, sono salite a quasi 89 miliardi.

“Abbiamo trovato un accordo su un meccanismo di garanzia che rappresenta uno strumento molto utile per la gestione delle sofferenze bancarie”, ha detto ai cronisti il ministro dell‘Economia Pier Carlo Padoan al termine dell‘incontro a Bruxelles con il commissario alla Concorrenza Margrethe Vestager, durato circa 5 ore.

“I dettagli tecnici saranno messi a punto nelle prossime ore”, ha aggiunto l‘ex capoeconomista dell‘Ocse.

Lo schema prevede “una garanzia sulla cartolarizzazione delle sofferenze (Gacs)” e “un meccanismo di incentivazione molto utile” per “accelerare i tempi” di cessione, secondo il Tesoro italiano.

La Vestager assicura in una nota che la garanzia sarà erogata a condizioni di mercato e come tale “non costituisce aiuto di Stato”.

Le banche potranno cedere i crediti a specifici veicoli societari, le cosiddette ‘bad bank’. La garanzia assisterà la tranche senior degli attivi oggetto di cartolarizzazione, conferma la titolare dell‘Antitrust europeo.

Padoan non chiarisce a quale prezzo saranno cedute le sofferenze, limitandosi a dire che è prevista una metodologia di calcolo.

Da parte sua la Commissione aggiunge che seguirà l‘attuazione dello schema attraverso un fiduciario di controllo, un ‘monitoring trustee’.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below