19 novembre 2015 / 17:38 / tra 2 anni

Sicurezza Milano, prefettura: massima allerta ma no "pericoli incombenti"

MILANO (Reuters) - Il comitato provinciale per l‘ordine e la sicurezza pubblica di Milano ha confermato “la massima elevazione del sistema di sicurezza generale”, malgrado non siano emersi “elementi specifici e riscontri oggettivi di pericoli incombenti sulla città” dopo gli attentati di venerdì scorso a Parigi.

Il Duomo di Milano REUTERS/Alessandro Bianchi

Una nota della prefettura meneghina precisa che si conferma inoltre “l‘innalzamento dell‘attenzione sui servizi in corso e il potenziamento delle misure già in atto”.

“Le forze di polizia e i soggetti istituzionali preposti sono costantemente all‘opera per garantire, con assoluta condivisione di scelte e obiettivi, i più elevati standard di sicurezza”.

Il comune intanto riferisce in una nota che saranno assegnati 1,85 milioni in più complessivamente per la sicurezza fino a tutto il 2016. L‘assessore alla Sicurezza Marco Granelli precisa che il comitato si è impegnato affinché 150 militari dei circa 600 presenti a Milano per Expo restino in città nei prossimi mesi.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below