19 novembre 2015 / 15:12 / tra 2 anni

Bangladesh, gruppo legato ad Is rivendica attacco a missionario italiano

IL CAIRO (Reuters) - Lo Stato islamico (Is) ha rivendicato la responsabilità per gli spari contro un missionario italiano in Bangladesh, il quinto attacco nel paese negli ultimi mesi.

Membri dell‘Is hanno sparato a Piero Parolari, un medico, con una pistola silenziata, si legge in una dichiarazione in lingua araba pubblicata sul sito web del gruppo locale affiliato allo Stato islamico.

Il comunicato afferma che il gruppo ha pure attaccato un membro della comunità religiosa Bahai e ucciso un uomo politico, identificato come Ali Rahma.

Parolari è stato ferito al collo da tre assalitori, nel nord del Bangladesh. L‘attacco è avvenuto nel distretto di Dinajpur, che si trova a circa 400 chilometri a nord della capitale, Dhaka.

L‘attacco segue l‘uccisione di un‘altro cooperante italiano, a fine settembre, e di un cittadino giapponese, all‘inizio di ottobre. Entrambe sono state rivendicate dall‘Is.

A maggioranza musulmana, il Bangladesh ha subìto una crescente ondata di violenza di matrice islamista a partire dal 2014.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below