16 novembre 2015 / 09:01 / tra 2 anni

Terrorismo, Renzi: serve strategia di lungo periodo, no bacchetta magica

ROMA (Reuters) - Per combattere il terrorismo serve una strategia di lungo periodo che veda protagoniste Usa, Russia e Unione europea, coinvolgendo però anche le potenze dell‘area mediorientale.

Il premier Matteo Renzi. REUTERS/Carlo Allegri

E’ quanto ha detto oggi, parlando a margine del G20 in corso ad Antalya, in Turchia, il premier Matteo Renzi.

“Serve un accordo che veda gli Stati Uniti protagonisti e che veda Ue e Russia protagoniste, ma che veda anche le potenze dell‘area coinvolte”, ha detto Renzi, dopo che venerdì sera una catena di attentati rivendicati dallo Stato islamico hanno tolto la vita a più di 130 persone e ferito oltre 300.

“Non possiamo immaginare di risolvere tutto in un tempo limitato. Di fronte ad un problema così grande occorre una strategia politica di lungo periodo”, ha sottolineato Renzi di fronte alle telecamere di Sky.

“Nessuno ha la bacchetta magica ma credo che siamo nella direzione giusta. Con l‘accordo di Vienna e questo G20 abbiamo fatto passi avanti importanti”.

In un‘altra dichiarazione, rivolgendosi al presidente russo Vladimir Putin dopo averlo incontrato a margine del vertice, Renzi ha detto che “l‘unità tra tutti è decisiva per la lotta al terrorismo”.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below