23 ottobre 2015 / 10:25 / tra 2 anni

RES PUBLICA - Draghi, Poste, consumi: è fiducia, occasione da non disperdere

ROMA (Reuters) - E’ tornato Super Mario. La promessa di nuovi stimoli all‘economia da parte del presidente della Bce Mario Draghi è stata sufficiente da ieri per fare schizzare le borse, far ridiscendere l‘euro a competitivi valori col dollaro in area 1,11 e riportare lo spread italiano sotto quota 100.

Questa mattina il Tesoro ha confermato poi il successo del collocamento sul mercato di Poste e la positiva accoglienza che l‘operazione, pur riguardando una azienda pubblica, ha riscosso fra i risparmiatori. Sempre ieri intanto uno studio del Censis per Confcommercio ha spiegato che è risalita la propensione ai consumi delle famiglie italiane.

Si tratta di tre importanti segnali di fiducia che vanno supportati da adeguate politiche che sappiano rafforzare la debole ripresa dell‘economia italiana. Il dato di questa mattina dell‘Istat sugli ordini ad agosto, ai minimi da quattro anni, segnala che non si può abbassare la guardia.

E tutto ciò che può essere trovato nelle pieghe della Finanziaria va concentrato per sostenere produzione e consumi, veri sostegni dell‘occupazione. Non può essere disperso in mancette elettorali. Con un occhio a sfruttare gli altri volani sotto mano, a iniziare dal prossimo giubileo romano.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below