1 ottobre 2015 / 09:39 / tra 2 anni

Siria, Arabia Saudita chiede a Russia di fermare raid

MILANO (Reuters) - L‘Arabia Saudita ha chiesto alla Russia di mettere fine alle sue operazioni militari contro obiettivi in Siria, aggiungendo che i militanti dello Stato islamico non sono presenti nelle zone attaccate.

Le nazioni impegnate negli attacchi aerei contro Stato Islamico in un grafico Reuters

“La delegazione del mio paese esprime profonda preoccupazione riguardo alle operazioni militari che le forze russe hanno realizato a Homs e Hama, luoghi dove le forze dell‘Isis non sono presenti. Questi attacchi hanno portato ad un certo numero di vittime innocenti. Chiediamo lo stop immediato delle operazioni”, ha detto il diplomatico saudita Abdallah Al-Mouallimi parlando alle Nazioni Unite a New York.

Il diplomatico ha aggiunto che “i paesi che hanno annunciato recentemente di unirsi alla lotta al terrorismo, non possono allo stesso tempo sostenere il terrorismo del regime siriano”.

La Russia ieri ha lanciato i suoi primi raid aerei in Siria da quando nel paese è iniziata la guerra civile nel 2011, dando un preavviso di un‘ora agli Usa sull‘operazione.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below