1 ottobre 2015 / 09:14 / tra 2 anni

Borse Europa in rialzo, tirano settore auto e minerario

La Borsa di Francoforte, il 29 settembre scorso. REUTERS/Staff

LONDRA(Reuters) - Le borse europee restano in rialzo, trascinate da un rimbalzo del comparto minerario e dai guadagni dell‘automotive, dopo la chiusura di un terzo trimestre con molte ombre.

I mercati europei sono anche sostenuti dalle performance positive delle borse asiatiche e di Wall Street. In Asia non sembrano aver pesato i nuovi segnali di debolezza della manifattura cinese: per alcuni trader, infatti, tali segnali potrebbero sostenere un nuovo intervento di Pechino per sostenere l‘economia del Paese.

Alle 10,40 italiane l‘indice paneuropeo FTSEurofirst 300 guadagna l‘1,24% a 1387,5 punti.

Alla stessa ora la borsa di Francoforte guadagna lo 0,76%, Londra l‘1,32%, Parigi l‘1,41%, Madrid l‘1,52%.

I mercati europei hanno perso terreno negli ultimi mesi, a causa del rallentamento in Cina, che ha fatto perdere allo FTSEurofirst quasi il 10% nell‘ultimo trimestre, mentre il tedesco Dax è sotto di circa il 20% rispetto ai massimi da record di aprile.

A settembre il dato Pmi manifatturiero cinese è calato ancora, per il rallentamento della domanda sia interna che estera, alimentando il timore che la seconda economia mondiale si stai raffreddando più rapidamente che previsto anche solo pochi mesi fa.

Comunque, i prezzi dei metalli sono in aumento, proprio sull‘onda delle ipotesi di nuovi interventi del governo cinese, e stanno dando una spinta al settore minerario, in particolare a Glencore, che a inizio settimana ha risentito delle preoccupazioni sulla situazione debitoria. Il titolo gaudagna oltre il 5,6%.

“La situazione è ancora cupa relativamente alla Cina [...] ma abbiamo ancora una politica monetaria di sostegno in tutto il mondo”, dice Harry Shann, di Logic Investments

Tra i titoli in evidenza oggi:

Il gruppo telecom ALTICE perde quasi il 3,8% dopo l‘annuncio di un aumento di capitale per sostenere il takeover su Cablevision;

VOLKSWAGEN guadagna oltre il 4% dopo che alcune fonti hanno detto a Reuters che il supervisory board dell‘azienda tedesca sta valutando misure per sostenere il rating sul credito, dopo lo scandalo sulle emissioni falsate dei suoi motori diesel.

PEUGEOT guadagna oltre il 3,3%, RENAULT oltre il 4%, anche dopo i dati sulle immatricolazioni di settembre.

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below