30 settembre 2015 / 13:51 / tra 2 anni

Trivellazioni, 10 Regioni chiedono referendum contro Sblocca Italia

ROMA (Reuters) - Dieci Regioni, tra cui molte guidate dal centrosinistra, hanno depositato oggi in Cassazione sei proposte di referendum per bloccare i tentativi del governo di aumentare la produzione offshore di idrocarburi.

Contemporaneamente, alcune decine di parlamentari di vari partiti hanno chiesto all‘esecutivo di Matteo Renzi una moratoria contro le trivellazioni in Italia e una revisione della strategia energetica, anche in vista del vertice Onu sul clima che si terrà a dicembre a Parigi.

I sei quesiti referendari depositati oggi dalle regioni rivierasche Basilicata, Marche, Puglia, Sardegna, Abruzzo, Veneto, Calabria, Liguria, Campania e Molise riguardano l‘articolo 38 della legge cosiddetta Sblocca Italia del governo Renzi e l‘articolo 35 del decreto Sviluppo varato dal governo Monti.

“Vogliamo impedire le trivellazioni in mare in un raggio di 12 miglia dalla costa e ripristinare le funzioni delle Regioni e degli enti locali in materia”, ha detto a Reuters Piero Lacorazza, presidente (Pd) del consiglio regionale della Basilicata, la Regione capofila dell‘iniziativa, che conta decine e decine di impianti di trivellazione sul proprio territorio.

Lo Sblocca Italia consente di fatto al governo di bypassare le Regioni in materia di idrocarburi, in nome della “valorizzazione delle risorse energetiche nazionali”, mentre il decreto Sviluppo consente deroghe al divieto di trivellazione entro le 12 miglia per gli iter autorizzativi già in corso.

“Vogliamo anche che sia difeso il diritto di proprietà dei cittadini, visto che una delle norme che vogliamo abolire consente di espropriare, per la sola ricerca di idrocarburi, i terreni fino a un massimo di 12 anni”, ha detto ancora Lacorazza.

Entro il 14 febbraio la Corte costituzionale dovrà decidere sull‘ammissibilità dei referendum. Se il giudizio sarà positivo, toccherà subito dopo al presidente della Repubblica decidere la data della consultazione, che secondo la Costituzione deve tenersi tra il 15 aprile e il 15 giugno.

Sempre, oggi Stella Bianchi, deputata Pd e presidente dell‘intergruppo bicamerale per il clima, ha chiesto al governo di “avviare una moratoria sulle norme relative alle trivellazioni dello Sblocca Italia e di far partire una revisione della strategia energetica nazionale” anche in considerazione degli impegni presi dall‘Italia nell‘adozione del pacchetto “Clima Energia 2030” della Ue. La direttiva in questione prevede riduzione delle emissioni di Co2 del 40%, il 27% di aumento dell‘efficienza energetica e il 27% di produzione di rinnovabili a livello europeo.

(Massimiliano Di Giorgio)

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below