29 settembre 2015 / 13:46 / tra 2 anni

Italiano ucciso in Bangladesh, procura Roma apre indagine

ROMA (Reuters) - La Procura di Roma ha aperto un‘indagine sull‘uccisione in Bangladesh del cooperante italiano Cesare Tavella, riferisce oggi una fonte giudiziaria, accreditando la pista del terrorismo.

La Procura ha aperto infatti un fascicolo per omicidio con finalità di terrorismo internazionale, affidando alla Digos e ai Ros dei carabinieri le indagini, ha detto la fonte.

Tavella, 50 anni, lavorava per una organizzazione non governativa olandese. E’ stato ucciso a Dacca, da tre uomini in moto, secondo la ricostruzione della polizia.

Successivamente, l‘omicidio è stato rivendicato online dal gruppo Stato Islamico, anche se le autorità del Bangladesh per il momento restano scettiche sull‘attendibilità di questa rivendicazione.

Il governo è impegnato da tempo nella repressione di gruppi militanti islamici.

Ieri, intanto, la nazionale australiana di cricket ha rinviato una tournée nel Paese asiatico dopo che il governo di Canberra ha avvertito dei possibili rischi alla sicurezza.

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below