29 settembre 2015 / 11:15 / 2 anni fa

Riforme, Grasso dichiara irricevibili 75 milioni emendamenti Lega

ROMA (Reuters) - Il presidente del Senato Pietro Grasso ha definito oggi “irricevibili” i 75 milioni di emendamenti al disegno di legge costituzionale depositati nei giorni scorsi da Roberto Calderoli della Lega Nord, eliminando così uno dei principali ostacoli all‘approvazione della riforma prima dell‘avvio della sessione di bilancio.

Il Senato della Repubblica in seduta il 24 febbraio 2014. REUTERS/Tony Gentile

Grasso deve però ancora pronunciarsi sull‘ammissibilità di circa 500.000 emendamenti già presentati dalla Lega Nord in commissione Affari costituzionali, nonché delle altre proposte di modifica depositate da altre forze dell‘opposizione e dalla minoranza Pd.

In un intervento pronunciato questa mattina in aula, il presidente del Senato ha spiegato di aver bocciato gli emendamenti “seriali” della Lega (inizialmente 83 milioni circa, poi calati a 75 milioni dopo il ritiro di quelli ai primi due articoli del ddl Boschi) perché sarebbe stato “oggettivamente” impossibile vagliarli nel merito “se non al prezzo di creare un precedente che consenta di bloccare i lavori parlamentari per un tempo incalcolabile”.

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below