16 settembre 2015 / 07:23 / 2 anni fa

Borsa Milano chiude in rialzo, in controtendenza popolari e Mps

MILANO (Reuters) - Piazza Affari ha chiuso in rialzo, ben sotto i massimi di seduta, appesantita da un peggioramento delle banche - in particolare le popolari - nelle ultime ore di contrattazioni.

Operatori a lavoro. REUTERS/Brendan McDermid

La borsa milanese resta così più indietro rispetto alle altre borse europee, in un clima generale di attesa per il termine della riunione della Federal Reserve, che dovrà dire se aumenterà i tassi, per la prima volta dal 2006.

L‘indice FTSEMib ha chiuso in rialzo dello 0,71%, mentre l‘Allshare dello 0,64%. Contenuti i volumi, che non vanno oltre i 2,6 miliardi di euro. Il benchmark europeo FTSEurofirst 300 segna +1,64%.

In forte ribasso le banche popolari sulle preoccupazioni per i tempi della trasformazione in Spa e del consolidamento del settore, che sembrano allungarsi sempre più. Pop Milano ha lasciato sul terreno il 2,62%, Banco Popolare il 2,55%, UBI l‘1,71%, POP EMILIA lo 0,82%. Anche MPS cede il 2,73%, CARIGE il 2,84%. Lo stoxx europeo dei titoli bancari segna +0,72%.

Proseguono anche oggi gli acquisti su TELECOM (+2,31%). Secondo il quotidiano francese Les Echos, Vivendi sarebbe pronta ad arrotondare la sua partecipzione in Telco, dall‘attuale 15,5% fino a ridosso del 20%. Il presidente, Giuseppe Recchi, ha oggi detto che il prossimo Cda di fine settembre non discuterà della conversione delle azioni di risparmio.

Tonica CAMPARI (+2,08%), che trae beneficio dal fermento del settore dopo che Anheuser-Busch InBev, primo produttore di birra al mondo, ha informato SABMiller che intende presentare un‘offerta per acquisirne il controllo.

Positivi i titoli del lusso, in particolare YOOX e FERRAGAMO, che guadagnano rispettivamente il 2,7% e il 3,07%. A spingere i titoli il balzo di Richemont in borsa a Zurigo dopo l‘annuncio di ricavi più forti delle attese, ma anche il semestre di Prada, migliore del previsto.

In salita dell‘1,77% A2A. Secondo quanto riferito ieri da fonti, il gruppo presenterà in settimana una proposta non vincolante per il 51% di Linea Group.

Tonico il comparto energetico, con ENI a +2,03% e SAIPEM del 3,01%.

In evidenza MEDIASET (+2,6%) dopo il nuovo investimento nel settore radio annunciato ieri sera.

www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below