10 settembre 2015 / 13:15 / 2 anni fa

Lavoro, Inps: tra gennaio e luglio 2015 +35,4% contratti stabili

ROMA (Reuters) - Nei primi sette mesi del 2015 sono 286.126 i nuovi contratti stabili rispetto a un anno fa, in aumento del 35,4%, mentre quelli a termine in più sono 1.925 (+0,1%) e le assunzioni in apprendistato calano del 7,8% a -11.521.

Una commessa in un negozio nel centro di Roma. REUTERS/Max Rossi

Lo rende noto Inps nell‘Osservatorio sul precariato reso noto oggi, aggiungendo che aumentano dell‘1,6%

le cessazioni di rapporti di lavoro rispetto al 2014 (+1,9% per i contratti a tempo indeterminato).

Complessivamente, il saldo tra attivazioni e cessazioni è salito a 706.128 da 470.604 dello stesso periodo dell‘anno scorso.

La quota di assunzioni con rapporti stabili sul totale è salita al 40,2% dal 32,8% dei primi sette mesi del 2014.

In leggero aumento (+0,9 punti) anche il lavoro full time rispetto al part time.

Soddisfatto Matteo Renzi che su Twitter scrive: “Il #JobsAct ha prodotto 286mila stabilizzazioni dall’inizio del 2015. Più diritti e meno precariato, come promesso”.

Secondo il Tesoro, grazie al Jobs act e agli incentivi fiscali per le assunzioni a tempo indeterminato stanziati dal governo, nel mese di luglio le nuove partite Iva sarebbero scese del 6,9% (a 40.316) rispetto a un anno fa.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below