7 settembre 2015 / 08:34 / tra 2 anni

Migranti, Svezia vuole nuove norme Ue. Ungheria: pagare Turchia

STOCCOLMA/BUDAPEST (Reuters) - Mentre la polizia austriaca sta intensificando i controlli al confine orientale con l‘Ugheria contro le reti di trafficanti di esseri umani, senza però impedire il passaggio di migliaia di migranti, diretti anche in Germania, il premier svedese Stefan Lofven ha annunciato che proporrà all‘Unione Europea di introdurre nuovi strumenti legali per la gestione dei rifugiati.

La polizia cerca di fermare un gruppo di migranti che vogliono salire su un treno per la Serbia a Gevgelija, in Macedonia. REUTERS/Stoyan Nenov

“I nostri due paesi, che si assumono le loro responsabilità, necessitano di garantire che altri paesi facciano lo stesso”, ha detto Lofven durante una conferenza stampa, alla vigilia del suo incontro domani con la cancelliera tedesca Angela Merkel.

Lofven ha detto che la Ue deve introdurre un meccanismo di redistribuzione permanente e obbligatorio per far fronte a disastri che possano provocare l‘aumento di richiedenti asilo nella Ue, e anche che l‘Unione deve attrezzarsi ad accogliere 100.000 rifugiati.

Il premier svedese ha anche criticato l‘Ungheria e altri stati membri dicendo che stanno eludendo le proprie responsabilità verso i rifugiati.

Sempre oggi, il premier ungherese Viktor Orban - secondo cui la massa di persone in arrivo in Europa sono migranti, e non rifugiati - ha proposto che l‘Unione Europea sostenga finanziariamente la Turchia e altri paesi che non sono membri per aiutarli a gestire il fenomeno.

Orban, che parlava a un gruppo di diplomatici ungheresi, ha detto che la discussione sulle quote di distribuzione dei migranti sono premature, dato che la Ue non riesce a difendere le proprie frontiere esterne.

“Fino a che l‘Europa non potrà proteggere le sue frontiere esterne non ha senso discutere del destino di coloro che entrano”, ha detto il leader di destra, aggiungendo di non escludere una “corretta” discussione sulle quote, ma in un momento successivo.

“Avrebbe molto più senso se la Ue destinasse un fondo... con cui, in accordo coi paesi importanti per noi, come la Turchia, fornire sostegno per gestire il problema dei rifugiati in quei paesi”, ha detto Orban.

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below