5 settembre 2015 / 14:41 / tra 2 anni

Utility, Renzi: creare 2-5 gruppi per essere leader in Africa e Asia

CERNOBBIO (Reuters) - Con la creazione di 2-5 grandi public utilities, nate dalla fusione con quelle più piccole, l‘Italia potrebbbe avere una posizione da leader in Africa e nel Sudest asiatico.

Tralicci dell'alta tensione. REUTERS/Mike Hutchings

E’ quanto ha detto il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, a conclusione del discorso tenuto al Workshop Ambrosetti in corso a Villa d‘Este a Cernobbio.

“Se noi riusciamo con l‘operazione di spending review a semplificare le partecipate sul territorio, creando due, tre, quattro, cinque gruppi importanti di utilities, potremmo essere in grado di essere leader in Africa e nel sudest asiatico, Paesi che si aprono a noi”, ha detto il premier.

Il piano Cottarelli prevede di ridurre drasticamente il numero delle 8.000 partecipate pubbliche italiane, portandole a mille in tre anni e per raggiungere questo obiettivo sono previsti incentivi entro fine anno: i comuni che cederanno le loro quote nelle partecipate potranno utilizzare i proventi al di fuori del patto di stabilità.

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below