4 settembre 2015 / 16:48 / 2 anni fa

Scommesse calcio, ddl su confisca beni in reati per falsare risultati

ROMA (Reuters) - Il consiglio dei ministri ha approvato oggi un disegno di legge che prevede la confisca di beni ottenuti tramite reati per condizionare i risultati sportivi e le scommesse.

E’ quanto si legge nel comunicato di palazzo Chigi sulle misure adottate dal governo oggi.

Nello specifico, il provvedimento renderà più rigorose le conseguenze patrimoniali derivanti dalle condanne comminate per gli illeciti penali qualificati come frodi collegate alle scommesse su eventi sportivi, il cosiddetto match fixing.

Con questo intervento “si rende sempre obbligatoria, anche per equivalente di valore, la confisca dei beni che costituiscono prodotto, profitto e prezzo del reato, anche se tali beni siano formalmente intestati a terze persone”, dice la nota.

Con il provvedimento anche i reati di match fixing e di esercizio abusivo di giochi e scommesse entrano dunque nel novero delle fattispecie che danno luogo alla responsabilità penale della persona giuridica.

Delle frodi commesse dai dirigenti di una società nell’interesse della società stessa risponderà infatti il patrimonio sociale.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below