28 agosto 2015 / 11:21 / tra 2 anni

Migranti, fermate 10 persone per i 52 morti in stiva barcone

PALERMO (Reuters) - Polizia e Guardia di finanza di Palermo hanno fermato 10 persone nell‘ambito dell‘inchiesta per la vicenda dei 52 migranti morti nella stiva di una nave mentre cercavano di raggiungere le coste meridionali dell‘Italia dal Nord Africa.

Migranti al porto siciliano di Augusta. REUTERS/Antonio Parrinello

Le ipotesi di reato per i dieci - sette marocchini, due siriani e un libico - sono favoreggiamento dell‘immigrazione clandestina e omicidio plurimo.

Lo riferisce il procuratore aggiunto di Palermo Maurizio Scalia, che coordina le indagini.

Una decina di testimoni “hanno raccontato di essere stati trattenuti nel vano stiva molto angusto, alto un metro e mezzo e lungo 4 metri. La barca era lunga circa 20 metri e a bordo c‘erano oltre 500 persone”, ha detto Scalia, spiegando che “i racconti sono raccapriccianti per le violenze subite. Tutti erano costretti con forza e violenza a restare sotto coperta in una situazione infernale”.

Ieri in serata a Palermo è giunta la nave svedese Poseidon che ha soccorso mercoledì il barcone nella cui stiva sono stati trovati i cadaveri.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below