26 agosto 2015 / 13:36 / 2 anni fa

Marò, Italia prende atto decisione India sospendere procedimento

ROMA (Reuters) - La Corte suprema indiana oggi ha sospeso i procedimenti giudiziari nei confronti dei due marò italiani in linea con il verdetto del Tribunale del mare di Amburgo, una decisione di cui l‘Italia ha preso atto.

“L‘Italia prende atto della decisione ... coerente con l‘ordinanza del 24 agosto scorso del Tribunale internazionale del diritto del mare di Amburgo, che in tale senso si era espresso accogliendo la richiesta dell‘Italia”, dice l‘agente del governo Francesco Azzarello, in un comunicato diffuso dalla Farnesina.

Massimiliano Latorre e Salvatore Girone sono accusati di aver ucciso nel 2012 due pescatori indiani scambiandoli per pirati durante un‘operazione di servizio al largo delle coste indiane, mentre si trovavano a bordo della petroliera Enrica Lexie.

Roma ha già indennizzato le famiglie dei pescatori, pur senza riconoscere la responsabilità dei due fucilieri di Marina.

Lunedì il Tribunale di Amburgo ha ordinato a Italia e India di sospendere qualsiasi forma di giurisdizione, finché non si sarà pronunciata la costituenda Corte dell‘arbitrato all‘Aja.

Il Tribunale del mare ha però respinto la richiesta che l‘India liberi Girone e Latorre. Quest‘ultimo è rientrato da alcuni mesi in Italia per motivi medici.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below