7 agosto 2015 / 11:42 / 2 anni fa

Polizia italiana arresta presunti scafisti dopo naufragio al largo Libia

ROMA (Reuters) - Tre algerini e due libici sono stati arrestati oggi con l‘accusa di omicidio plurimo aggravato e di favoreggiamento dell‘immigrazione clandestina, dopo il naufragio di un‘imbarcazione carica di migranti al largo delle coste libiche, che potrebbe avere causato oltre 200 morti. Lo riferisce oggi un comunicato della questura di Palermo.

Polizia italiana arresta presunti scafisti dopo naufragio al largo Libia REUTERS/Italian Navy/Handout via Reuters

I cinque sono stati arrestati a Palermo, dove sono sbarcati assieme a sopravvissuti, in tutto 362. A terra sono state trasportate anche le salme di 26 persone, tra cui tre bambini.

Gli investigatori hanno raccolto le testimonianze di diversi migranti che indicano nei cinque gli scafisti a bordo dell‘imbarcazione che si è capovolta mentre erano in vista i soccorsi. Secondo i testimoni gli arrestati avrebbero picchiati i migranti durante il viaggio e rinchiusi molti di loro a chiave nella stiva.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below