11 luglio 2015 / 18:40 / tra 2 anni

Grecia, ministro Economia: ribelli Syriza dovrebbero andarsene

ATENE (Reuters) - Parlamentari e ministri di Syriza dovrebbero farsi da parte se non sono d‘accordo con le politiche del governo sulle riforme per il bailout. Lo ha dichiarato oggi il ministro greco dell‘Economia, George Stathakis.

Un anziano commerciante in attesa di clienti fuori dal suo negozio nel centro di Atene, in primo piano bandierine greche. REUTERS/Christian Hartmann

In un dibattito parlamentare conclusosi nella prime ore della giornata, dieci parlamentari del partito di estrema sinistra Syriza si sono astenuti o hanno votato contro un pacchetto di riforme che il governo greco sta negoziando con i creditori internazionali, ultimo tentativo della Grecia di evitare la bancarotta.

“Se un parlamentare di un partito di sinistra non concorda con le politiche del governo... dovrebbe seguire le regole e se è in forte disaccordo rassegnare le dimissioni”, ha detto Stathakis all‘emittente greca Mega TV.

Il ministro dell‘Energia Panagiotis Lafazanis è uno dei ministri di Syriza che non hanno votato per le misure approvate dal Parlamento di Atene col sostegno di partiti di opposizione filo-europei.

“Se fossi io mi dimetterei”, ha aggiunto Stathakis.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below