7 luglio 2015 / 11:21 / 2 anni fa

Btp in rialzo, si torna a trattare su Grecia con aperture su debito

MILANO (Reuters) - Obbligazionario italiano in rialzo nella seduta odierna, con acquisti concentrati sul tratto più lungo della curva, dopo la flessione subita ieri all‘indomani dell‘ampia vittoria del ‘No’ nel referendum greco sull‘approvazione delle condizioni del piano di salvataggio del paese.

Pur in un clima di cautela, oggi si torna a negoziare a Bruxelles, con la riunione dell‘Eurogruppo e a seguire quella dei leader della zona euro. Il premier greco Alexis Tsipras ha promesso un pacchetto con nuove proposte, ma secondo la stampa tedesca non dovrebbe contenere novità di rilievo rispetto alle precedenti bozze.

Tuttavia il mercato apprezza in particolare l‘apertura che arriva dalla Germania, con le parole del vice cancelliere Sigmar Gabriel, sulla possibilità di una riduzione del debito greco, in cambio di riforme da parte di Atene.

“Oggi stiamo vedendo una correzione dopo le vendite di ieri, con la parte lunga, soprattutto il decennale che guida il movimento”, spiega un operatore da Londra. “Una ristrutturazione del debito sembra ormai una soluzione abbastanza ovvia; d‘altra parte non sarà facile farla passare politicamente, mentre si dovranno comunque concedere nuovi aiuti ad Atene per fronteggiare alle esigenze finanziarie immediate; ma queste aperture sono positive”.

Il Fmi ha avvertito stamane dell‘impatto notevole che sviluppi negativi della crisi greca potrebbero avere sull‘Italia.

CURVA PIU’ RIPIDA SU TRATTO 10-30

Al termine della mattinata lo spread di rendimento tra Btp e Bund decennali scambia a 162 punti base, praticamente invariato dai 163 della chiusura di ieri.

Il tasso sul Btp a 10 anni scambia poco sopra il minimo intraday del 2,28%, dopo essersi portato ieri in chiusura a quota 2,40%, sui massimi da novembre 2014.

La scadenza trentennale italiana avanza a sua volta di oltre una figura (minimo intraday di rendimento a 3,36%), con la curva italiana che si irripidisce sul tratto 10-30 anni.

“Appena il tono del mercato migliora, si vede un maggiore interesse per le scadenze lunghe” prosegue l‘operatore. “Grandi flussi non ce ne sono oggi, più che altro piccoli aggiustamenti delle posizioni, magari qualcuno che prende profitto sul rally, alimentando la volatilità”.

A mercati chiusi gli operatori torneranno anche a concentrarsi sul primario, con l‘annuncio da parte del Tesoro dei dettagli del collocamento di Bot a 12 mesi di venerdì. Secondo le previsioni di Intesa Sanpaolo l‘offerta sarà di 6 miliardi di euro, a fronte dei 6,5 in scadenza.

Per le aste di Btp di lunedì 13 (i cui dettagli arriveranno domani) Intesa prevede un‘offerta complessiva fino a 5,5 miliardi sulle scadenza tre, sette e 15 anni.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below