1 luglio 2015 / 10:35 / 2 anni fa

Pensioni, Camera approva decreto, va in Senato

ROMA (Reuters) - L‘aula della Camera ha approvato con 310 voti favorevoli e 164 contrari il decreto legge sulle pensioni, che ora va in Senato per la seconda lettura.

Un'anziana alla finestra. REUTERS/Tony Gentile

Il provvedimento dà attuazione alla sentenza con la quale la Corte costituzionale ha bocciato il mancato adeguamento all‘inflazione per gli assegni superiori a tre volte il minimo Inps.

Il blocco era stato introdotto dal governo Monti a fine 2011, con il decreto Salva Italia, approvato poi in Parlamento da un arco di forze che andava dal Pd alla Lega e a Forza Italia.

Il governo ha deciso di restituire ai pensionati solo una parte della mancata indicizzazione, secondo un criterio di progressività, i primi rimborsi si avranno a partire dal primo agosto.

L‘impatto sul bilancio del 2015 ammonta a 2,2 miliardi circa ed è coperto sostanzialmente aumentando l‘indebitamento netto dal 2,5% del Pil tendenziale al 2,6% programmatico.

Adeguarsi letteralmente alla sentenza avrebbe imposto la copertura di 17,6 miliardi.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below