January 14, 2020 / 12:12 PM / 13 days ago

Accordo Iran, Ue annuncia di voler evitare sanzioni

Josep Borrell interviene alla conferenza stampa sul nucleare iraniano del 10 gennaio 2020. REUTERS/Francois Lenoir

STRASBURGO (Reuters) - La decisione di Gran Bretagna, Francia e Germania di innescare un meccanismo di risoluzione delle controversie nell’accordo del 2015 con l’Iran sul controllo degli armamenti non è pensata per imporre nuove sanzioni da parte delle Nazioni Unite ma per riportare Teheran allo stato di conformità.

Lo ha annunciato oggi l’Alto rappresentante Ue, Josep Borrell.

Borrell, che è anche il presidente dell’accordo sul nucleare iraniano che l’Ue ha aiutato a negoziare, ha riferito ai giornalisti di aver ricevuto notifica da Londra, Parigi e Berlino circa la loro decisione di attivare il meccanismo di risoluzione delle controversie.

L’obiettivo “è risolvere le questioni relative all’implementazione dell’accordo nucleare iraniano (e non) ... reimporre le sanzioni”, ha detto Borrell al Parlamento europeo a Strasburgo.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below