November 4, 2019 / 4:14 PM / 14 days ago

Tasse e misure di spesa della prossima manovra italiana

ROMA (Reuters) - Dopo settimane di trattative tra i partiti, il governo ha presentato ieri la manovra al Parlamento, che la deve approvare entro la fine dell’anno.

Panoramica della Camera dei Deputati a Roma. REUTERS/Remo Casilli

I partiti al governo — Movimento 5 Stelle (M5S) e Partito Democratico (PD) — hanno fissato un obiettivo di deficit/Pil stabile al 2,2% nel 2020 per il terzo anno consecutivo.

Il deficit strutturale, che esclude gli effetti del ciclo economico, aumenta dello 0,1% del Pil. Si ribalta così l’impegno sottoscritto a luglio dall’Italia con la Commissione europea per una diminuzione di 0,6 punti di Pil.

La legge di bilancio sterilizza l’aumento dell’Iva del valore di 23 miliardi di euro, che sarebbe scattato da gennaio. Contiene, inoltre, tagli alle tasse e maggiore spesa per 8 miliardi di euro con l’obiettivo di rilanciare la terza economia della zona euro.

Tali misure sono compensate dall’aumento di altre tasse e da tagli di altri capitoli di spesa per evitare conflitti con la Commissione europea, mantenendo una posizione fiscale neutrale.

Di seguito alcune delle misure principali della manovra:

MISURE ESPANSIVE

* Taglio della tassazione sui redditi da lavoro, il cosiddetto cuneo fiscale, di fascia media che costerà allo Stato 3 miliardi di euro nel 2020.

* Incentivi per incoraggiare l’uso delle carte di credito e debito per contrastare l’evasione fiscale, per un valore di 3 miliardi di euro.

* Incentivi fiscali per aiutare le imprese a reperire capitali, ripristinando una misura eliminata un anno fa. La misura punta a incoraggiare le aziende a emettere azioni piuttosto che a indebitarsi.

* Minori imposte sulla proprietà di fabbriche e magazzini.

COME FINANZIARLE

* Le misure per contrastare l’evasione fiscale puntano a raccogliere 3 miliardi di euro. Il pacchetto include pene detentive più aspre, sanzioni per i negozianti che si rifiutano di accettare le carte di pagamento e una soglia legale di utilizzo del contante più bassa.

* 2,7 miliardi di euro di tagli alle spese del governo su beni e servizi.

* Una riduzione delle perdite su crediti che le banche possono dedurre dal loro reddito imponibile, che dovrebbe valere 1,6 miliardi di euro.

* Nuove tasse sulle plastiche monouso e le bevande zuccherate per riscuote 1,3 miliardi di euro.

* Una nuova ‘web-tax’ sulle aziende del digitale con l’obiettivo di totalizzare 708 milioni di euro l’anno.

* Aumento della tassazione sulle auto aziendali inquinanti date in fringe benefit ai dipendenti.

* Accise più elevate su carburanti per mezzi pesanti e sulle cartine per il tabacco.

* Trattamento fiscale più restrittivo per gli operatori autostradali che dovrebbe rendere 341 milioni di euro nel 2020 e 170 milioni di euro dal 2021.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

Giuseppe Fonte e Gavin Jones

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below