October 25, 2019 / 9:30 AM / 24 days ago

Russiagate, accertamento Dipartimento giustizia Usa diventa indagine penale - fonte

WASHINGTON (Reuters) - Un accertamento del Dipartimento di giustizia statunitense sulle origini dell’inchiesta sull’interferenza russa nelle elezioni presidenziali Usa del 2016 è diventata un’indagine penale, ha riferito ieri una fonte vicina alla situazione.

L'ex procuratore speciale Usa Robert Mueller. REUTERS/Jim Bourg

La fonte, che ha parlato con Reuters in condizioni di anonimato, ha preferito non dire se una giuria fosse stata riunita per l’indagine.

La notizia è stata riportata per la prima volta dal New York Times.

William Barr, il Procuratore generale degli Stati Uniti, aveva avviato un’indagine nei primi mesi dell’anno dopo che il presidente Usa Donald Trump aveva lamentato di essere finito nel mirino dell’intelligence Usa e delle forze dell’ordine in occasione della sua campagna elettorale in vista del voto del 2016.

I Democratici e alcuni ex-funzionari delle forze dell’ordine ritengono che Barr si stia servendo del Dipartimento di giustizia per perseguire delle teorie complottistiche prive di fondamento, che potrebbero favorire politicamente il presidente repubblicano e minare l’indagine sulla Russia dell’ex-procuratore speciale Robert Mueller.

Nell’ambito dell’indagine, Barr ha chiesto aiuto alla giustizia australiana e britannica, ed è stato in Italia due volte, incontrando agenti dei servizi segreti a Roma, ad agosto e settembre, per avere maggiori dettagli su individui menzionati nella relazione di Mueller.

L’indagine di Mueller ha rivelato che Mosca ha interferito nelle elezioni del 2016 per aiutare Trump, e ha portato alle condanne penali di diversi organizzatori della campagna elettorale. Ma Muller ha concluso che non vi fossero elementi sufficienti per dimostrare una cospirazione criminale con la Russia.

Barr ha nominato il procuratore del Connecticut John Durham come responsabile dell’accertamento di eventuali condotte improprie da parte dei servizi segreti e delle forze dell’ordine statunitensi durante le loro indagini sui possibili legami tra la campagna elettorale di Trump e la Russia, che ha poi portato all’indagine di Mueller.

Trump, che definisce il cosiddetto “Russiagate” una caccia alle streghe ed una “bufala”, sostiene che le autorità Usa hanno aperto l’inchiesta per minare i suoi sforzi di tornare alla Casa Bianca per un secondo mandato, ma né lui né i suoi sostenitori hanno portato delle prove per avvalorare questa tesi.

Trump è anche alla prese con una richiesta d’impeachment avanzata dai Democratici e fondata sulla sua richiesta al presidente ucraino Volodymyr Zelenskiy, durante una chiamata telefonica avvenuta a luglio, d’indagare sull’ex-vicepresidente Usa Joe Biden, principale candidato democratico che potrebbe sfidare Trump nelle prossime presidenziali del 2020.

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below