October 18, 2019 / 8:29 AM / a month ago

Italia, bilancio 2020 potrebbe richiedere miglioramenti ma nessuna crisi in vista - Moscovici

Il Commissario europeo per gli affari economici e monetari Pierre Moscovici. REUTERS/Francois Lenoir

WASHINGTON (Reuters) - La Commissione europea sta verificando se l’aumento del deficit strutturale previsto dalla bozza di 2020 per l’Italia possa essere giustificato dalle regole di bilancio dell’Ue, ma sul tema Bruxelles non vuole “creare una crisi”.

Lo ha detto il commissario economico Pierre Moscovici in un’intervista a Reuters a margine degli incontri del Fondo monetario internazionale a Washington.

In base alle regole Ue, l’esecutivo europeo ha il compito di verificare ogni anno se le principali assunzioni dei progetti di bilancio dei paesi della zona euro non violano le norme europee in materia di deficit e debito.

Questa settimana Roma ha inviato il suo progetto di bilancio a Bruxelles, ma il progetto prevede che il disavanzo strutturale dell’Italia, che in base alle norme dell’UE dovrebbe scendere dello 0,6% del Pil l’anno prossimo, aumenti invece dello 0,1% del Pil.

“Stiamo analizzando il bilancio italiano, abbiamo alcuni giorni per rispondere e stiamo verificando se i conti tornano e se questo leggero deterioramento può essere giustificato”, ha detto Moscovici.

“Non siamo nella situazione di creare una crisi nell’affrontare il bilancio italiano, ma ciò non significa che non abbiamo progressi da fare”, ha affermato.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below