October 11, 2019 / 1:59 PM / a month ago

Draghi: governi spendano di più se vogliono che Bce alzi tassi

MILANO (Reuters) - I governi della zona euro possono aiutare la Banca centrale europea ad alzare prima i tassi di interesse se allentano i cordoni del propria borsa per sostenere l’economia, ha detto il presidente della Bce, Mario Draghi.

Il Presidente uscende della Bce Mario Draghi. REUTERS/Costas Baltas

Draghi, che lascerà l’incarico a fine del mese, probabilmente si riferiva alle critiche mosse alla politica monetaria espansiva della Bce da parte di Paesi ricchi di liquidità come la Germania, dove il governo sta mantenendo un avanzo di bilancio nonostante un’economia stagnante.

La Banca centrale è al centro di un acceso dibattito dopo che Draghi ha spinto per la riedizione di un programma di acquisto di obbligazioni da 2.600 miliardi di euro, nonostante l’opposizione di oltre un terzo del Consiglio direttivo.

“Una politica fiscale più attiva nell’area euro permetterebbe quindi di modificare più celermente quelle politiche dei cui effetti negativi su alcune categorie di cittadini e di intermediari siamo ben consapevoli”, ha detto Draghi a un evento a Milano in occasione del conferimento della Laura honoris causa in Economia dell’Università Cattolica.

I governi della zona euro hanno anche invitato questa settimana Germania e Paesi Bassi a investire di più, richiesta rispedita al mittente dai ministri delle Finanze dei due Paesi.

Draghi ha anche lanciato una stoccata agli euroscettici, che non sono riusciti a prevalere alle scorse elezioni europee, perdendo influenza anche in Italia dopo l’uscita della Lega dal governo.

“Oggi sono coloro che dubitavano a essere messi in discussione”, ha detto.

Draghi ha difeso il ruolo della Bce nella crisi del debito greco del 2015, quando ha congelato la liquidità di emergenza delle banche del Paese, costringendo il governo a introdurre controlli sui capitali e indebolendo la sua posizione negoziale con i creditori.

Le azioni delle autorità europee in Grecia sono state criticate dall’allora ministro delle finanze Yanis Varoufakis.

“La Bce si mantenne entro i limiti del suo mandato”, ha detto Draghi. “In ultima analisi la nostra scelta si è rivelata giusta, sia per la Grecia che per l’Europa, anche se il prezzo per i cittadini greci è stato alto”.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below