October 4, 2019 / 12:29 PM / a month ago

Brexit, Johnson chiederà estensione se non ci sarà accordo entro 19/10 - documenti

Il primo ministro britannico Boris Johnson a Downing Street, Londra. REUTERS/Henry Nicholls

LONDRA (Reuters) - Il primo ministro britannico Boris Johnson manderà una lettera all’Unione europea per chiedere un’estensione della scadenza sulla Brexit se nessun accordo di divorzio verrà raggiunto entro il 19 ottobre.

E’ quanto emerge da documenti governativi presentati a un tribunale scozzese citati dall’emittente britannica Bbc.

Lo scorso mese, parlamentari dell’opposizione e ribelli del partito conservatore di Johnson hanno approvato una legge che impone a Johnson di chiedere un rinvio della Brexit, ma il premier, pur promettendo di rispettare la legge, ha detto che la Gran Bretagna lascerà la Ue il 31 ottobre “costi quel che costi”.

Nei documenti presentati a una corte scozzese dove gli oppositori alla Brexit cercano di ottenere l’ordine di imporre al premier di rispettare la legge, il governo dichiara che Johnson ha accettato di essere obbligato a inviare una lettera alla Ue per chiedere un rinvio.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below