September 23, 2019 / 1:53 PM / in 2 months

Draghi (Bce): zona euro, no segnali di rimbalzo dell'economia in vista

Il presidente della Banca centrale europea (BCE) Mario Draghi testimonia davanti alla commissione per i problemi economici e monetari del Parlamento europeo a Bruxelles, in Belgio, il 23 settembre 2019. REUTERS/Francois Lenoir

FRANCOFORTE - (Reuters) - L’economia della zona euro non sta mostrando alcun convincente segno di ripresa e un calo persistente nel settore manifatturiero rischia di ripercuotersi sul resto dell’economia.

Lo ha dichiarato oggi Mario Draghi, presidente in uscita della Banca Centrale Europea.

“Guardando al futuro, i dati recenti e gli indicatori prospettici — come ad esempio quelli relativi ai nuovi ordini export nel manifatturiero — non mettono in luce segnali convincenti di un rimbalzo dell’attività economica nel prossimo futuro e l’equilibrio tra rischi e prospettive di crescita rimane orientato al ribasso”, ha detto Draghi alla commissione per gli Affari economici del Parlamento europeo.

“Più a lungo persiste la debolezza del settore manifatturiero, maggiore è il rischio che altri settori dell’economia siano colpiti dal rallentamento”, ha aggiunto.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

Reporting by Camilla Caraccio

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below