September 17, 2019 / 2:51 PM / 2 months ago

Brexit, Johnson rimedierà se Corte dichiara sospensione Parlamento illegale

Richard Keene, avvocato generale per la Scozia, arriva alla Corte Suprema di Londra. REUTERS/Peter Nicholls

LONDRA (Reuters) - Un avvocato del governo britannico ha dichiarato oggi che l’esecutivo rimedierà se la Corte suprema dovesse stabilire che la decisione del primo ministro Boris Johnson di sospendere il Parlamento in vista della Brexit è illegale.

“Toccherà quindi al primo ministro affrontare le conseguenze di tale dichiarazione [che la sospensione è illegale]”, ha dichiarato Richard Keen alla Corte durante un’udienza.

“Di conseguenza [Johnson] potrebbe andare dalla regina e richiedere la ripresa dei lavori in Parlamento”, ha aggiunto.

Alla richiesta di uno dei giudici di chiarire che tipo di azione potrebbe intraprendere se il tribunale decretasse che il primo ministro ha agito illegalmente, Keen ha dichiarato: “Ho promesso chiaramente che il primo ministro risponderà con tutti i mezzi necessari a qualsiasi dichiarazione secondo la quale la proroga iniziale è stata influenzata da qualsiasi valutazione contro la legge che lui possa aver fatto”.

Interrogato sulla possibilità che Johnson voglia una nuova sospensione, Keen ha dichiarato: “Non sono in grado di commentare tale proposta”.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below