December 13, 2018 / 2:47 PM / a year ago

Eni-Shell Nigeria, governo nigeriano presenta a tribunale Londra richiesta risarcimento da 1,1 miliardi di dollari

Il logo Eni REUTERS/Alessandro Bianchi

MILANO (Reuters) - Il governo nigeriano ha presentato al tribunale di Londra una richiesta di risarcimento da 1,092 miliardi di dollari nei confronti di Eni e Shell nell’ambito della vicenda legata alla licenza Opl 245.

E’ quanto si legge in una nota del governo nigeriano.

“Questa richiesta riflette la determinazione e gli sforzi in corso da parte della Repubblica federale della Nigeria di recuperare somme molto significative perse con la corruzione e con l’attività illegale di Shell ed Eni in questa transazione”, die Tom Hibbert, avvocato del governo.

Eni in una nota “conferma, ancora una volta, la correttezza e il rispetto di ogni aspetto della transazione relativamente a Opl 245 conclusa nel 2011, sia in base alle leggi applicabili che alla pratica industriale globale. Eni continua a respingere qualsiasi accusa di inappropriatezza o irregolarità relativamente a questa transazione”.

Anche Shell, in una nota, ribadisce che la vicenda Opl 245 è “una transazione totalmente legale con Eni e il governo federale della Nigeria, rappresentato dai più alti funzionari dei ministeri rilevanti. ... Non riteniamo che ci sia nulla di cui rispondere in questa vicenda”.

Per questa stesse vicenda Eni e Shell sono sotto processo a Milano insieme a 13 persone, fra le quali l’AD di Eni Claudio Descalzi (nella sua veste, all’epoca dei fatti, di direttore generale della divisione Exploration e Production), l’ex AD Paolo Scaroni e l’ex presidente della Shell Foundation ed ex direttore esecutivo per esplorazione e produzione di Shell, Malcolm Brinded.

L’accusa ipotizza il pagamento di tangenti per 1,092 miliardi di dollari su 1,3 miliardi di dollari versati nel 2011 da Eni e Shell su un conto del governo nigeriano per l’acquisto della licenza per l’esplorazione del campo petrolifero Opl-245 in Nigeria. Il periodo dei fatti contestati va dall’autunno 2009 al 2 maggio 2014.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below