December 6, 2018 / 8:31 AM / 12 days ago

Manovra, Lega e M5s aprono a modifiche su tasse auto inquinanti

Il vicepremier Matteo Salvini. REUTERS/Remo Casilli

ROMA (Reuters) - Le penalizzazioni all’acquisto di auto inquinanti introdotte dalla Camera in manovra saranno riviste durante l’esame in Senato.

La marcia indietro di Lega e Movimento 5 stelle arriva dopo le proteste dei costruttori raccolti nell’Unrae, la più grande associazione di settore.

I deputati hanno introdotto un meccanismo ‘bonus-malus’ che prevede incentivi fino a 6.000 euro sull’acquisto di automobili a impatto zero e un’imposta fino a di 3.000 euro nel caso di veicoli con emissioni superiori a 250 grammi di anidride carbonica per km.

“Sono assolutamente contrario ad ogni ipotesi di nuova tassa su un bene iper tassato come l’auto. Se ci sono bonus va benissimo”, ha detto il leader della Lega, Matteo Salvini, a Radio Anch’io.

Il capo politico dei 5s, Luigi Di Maio, rivendica la paternità dell’emendamento ma apre a miglioramenti. “La norma si può migliorare in Senato”, ha detto su Facebook.

La Camera approverà in settimana la legge di Bilancio, dopo aver votato la fiducia che il governo si appresta a chiedere oggi in giornata.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below