9 novembre 2017 / 11:33 / tra 12 giorni

Italia, Moscovici: in stime Ue deficit strutturale cala meno per "ipotesi partenza diverse"

MILANO (Reuters) - La differenza tra il percorso di rientro del deficit strutturale ipotizzato dalle autorità italiane e quello indicato dalla Commissione europea va imputata a “ipotesi di partenza diverse”.

Il responsabile Ue per gli Affari economici e monetari Pierre Moscovici. REUTERS/Yves Herman

Lo spiega alla stampa il responsabile Ue per gli Affari economici e monetari Pierre Moscovici, facendo riferimento ai criteri di calcolo della crescita potenziale e alla dinamica della spesa, senza però soffermarsi su alcun dettaglio per poi ribadire che con le autorità italiane prosegue un dialogo costante.

Dalle stime d‘autunno Ue emerge che la correzione del disavanzo strutturale 2018 si limitarebbe a uno 0,1% rispetto al prodotto interno lordo, contro lo 0,3% delle richieste dell‘esecutivo comunitario.

“In Italia la crescita è più bassa ma si tratta di una crescita vera... Il Paese è sulla buona strada, ma deve continuare gli sforzi di risanamento e rafforzamento” risponde poi Moscovici a chi gli chiede un commento sul perché un Paese cui è stata concessa la massima flessibilità per la correzione del deficit veda comunque crescere le forze populiste e un ritmo di espansione economica che resta il più basso dell‘intera zona euro.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano.Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below